PEC: mbac-as-lu[at]mailcert.beniculturali.it   E-Mail: as-lu[at]beniculturali.it   Tel: (+39) 0583 491465

Archivio di Stato di Lucca

Regesti

Il regesto è un "riassunto più o meno esteso del contenuto di un singolo documento, nel quale si riportano gli elementi indispensabili per riconoscerlo: data topica e cronica, nome dell’autore e del destinatario, nomi delle parti in causa, oggetto dell’atto".

Regesti lucchesi

Come evidenziato da Luigi Fumi (Direttore dell'Archivio di Stato di Lucca dal 1901 al 1907) nell'introduzione alla  prima parte del primo volume dei Regesti lucchesi, "disposto l'Archivio di Lucca per serie e illustrato con l'inventario generale edito in quattro volumi, non può dirsi con questo finito il lavoro per i suoi ufficiali; chè ne comincia anzi un altro non meno importante.......devono seguire i regesti". Nel 1903 fu pubblicata la prima parte del primo volume dei Regesti lucchesi, riguardante parte delle pergamene del Diplomatico. Nello stesso anno uscivano, a cura di Luigi Fumi, i regesti del carteggio degli Anziani degli anni 1333-1400 (Regesti lucchesi, Vol. II). Nei tre decenni successsivi seguirono altri tre volumi della serie, oggetto dei quali sono il carteggio di Paolo Guinigi, il carteggio di Guido Manfredi e il carteggio degli Anziani sino al 1492. In anni più recenti (1980- 1998) sono stati pubblicati in tre volumi i regesti delle Riformagioni della Repubblica di Lucca (1369-1400) e (2000) gli atti del governo democratico della Repubblica lucchese del 1799. A breve (2019) sarà dato alle stampe il volume sesto dei Regesti del carteggio degli Anziani degli anni 1493-1513 a cura di Sergio Nelli.

 



Ultimo aggiornamento: 22/12/2020