PEC: mbac-as-lu[at]mailcert.beniculturali.it   E-Mail: as-lu[at]beniculturali.it   Tel: (+39) 0583 491465

Archivio di Stato di Lucca

L’ultima fase della Zecca lucchese: la monetazione dei Borboni

Conferenza di Franca Maria Vanni

Archivio di Stato di Lucca
Lucca, Palazzo Guidiccioni
Piazza Guidiccioni, 8
Sabato 8 ottobre 2016, ore 11

Attraverso lo studio della documentazione conservata all’Archivio di Stato viene illustrata la situazione economica lucchese all’arrivo della duchessa Maria Luisa di Borbone. Nel 1824 Carlo Ludovico diviene a pieno titolo duca di Lucca. L’allora ministro delle Finanze, per cercare di risollevare i commerci e rendere più agevoli i cambi, propose di emettere nuove monete plateali. Le specie monetarie a nome di Carlo Lodovico di Borbone furono fatte coniare a Lucca in un'officina privata sotto la Direzione di un’apposita commissione. Con la reversione del Ducato lucchese alla Toscana nel 1847, le monete d’argento continuarono a circolare per alcuni anni con la tolleranza delle autorità fiorentine.



Ultimo aggiornamento: 30/04/2021